“L’arte della traduzione non si improvvisa” di Filomena Fuduli Sorrentino

24 Dic

http://www.lavocedinewyork.com/arts/lingua-italiana/2013/10/20/larte-della-traduzione-non-si-improvvisa/

 

Buona lettura e buone feste!

 

Esperienze di traduzione

21 Lug

È parecchio tempo che non scrivo un articolo su questo blog… Diciamo che ho cambiato leggermente direzione, ma comunque senza perdere mai di vista l’orizzonte “linguistico”.

Nonostante sia stata presa dai ritmi incalzanti del lavoro, da impegni e imprevisti familiari, lo ammetto, il mio chiodo fisso è sempre stato quello: riflettere sul linguaggio, ripiegare le frasi, scegliere le parole più adatte per tentare di rassicurare, di entusiasmare i miei ascoltatori, farli sorridere, e in certi casi convincerli a comprare! 🙂

Ma non voglio dilungarmi più di tanto sull’arte della persuasione. Non vorrei andare fuori tema.

Vorrei ricominciare a scrivere su questo blog condividendo alcune delle mie esperienze di traduzione ormai passate, non solo per dimostrare che dietro a questo tipo di lavoro c’è un profondo lavoro di ricerca e di studio, ma per dimostrare che alla base della nostra motivazione c’è un’infinita curiosità per le cose (consentitemelo) e i fatti del mondo.

Per la mia tesi di laurea ho scelto di dedicarmi a uno scrittore della frontiera messicana, perché ero curiosa di sapere come vede il mondo una persona che vive tutti i giorni in quelle zone, a contatto con un mondo di violenza, corruzione, sparizioni e mancate risposte.

Per tradurre un’opera come Tijuana: crimen y olvido è stato necessario, in primo luogo, contestualizzare l’opera per comprendere quali fossero i presupposti e le intenzioni che hanno mosso l’autore a scrivere un testo di questo genere. Una prima fase di documentazione, quindi, è servita per collocare l’autore all’interno del contesto storico, geografico e sociale da cui ha estratto il materiale narrativo per le sue opere. Conoscere il contesto storico letterario e l’opera omnia dell’autore è fondamentale per comprenderne lo stile e per percepire eventuali rimandi intertestuali o extratestuali. È stato necessario, inoltre, consultare mappe e guide turistiche di Tijuana per capire quali fossero le zone e le strade menzionate nel testo per orientarmi nella narrazione e inferire eventuali significati secondari derivanti dal valore connotativo di certe zone. Ad esempio, nella ricostruzione finale dei fatti durante la seduta ipnotica che vede Juan nei panni di Raúl, questo racconta che di notte con Harold Rutheford andava di bar in bar lungo la famosa Avenida Revolución dove venivano accolti come dei re. L’Avenida Revolución è da sempre la via principale della città, dove si concentrano bar e cantine e perciò meta turistica privilegiata dai turisti americani, soprattutto negli anni del proibizionismo. Come nota David Katan le competenze del traduttore vanno oltre la mera conoscenza linguistica:
I traduttori devono essere esperti delle usanze, delle abitudini e tradizioni delle due culture che si trovano a mediare. Dovranno anche conoscere la geografia e la storia sociale e politica contemporanea. Esse costituiscono l’ossatura delle condizioni cognitive di quella data cultura; il che significa anche essere consapevoli della cultura popolare (i suoi eroi, la televisione, i film, le personalità ecc.) (1).
Il legame indissolubile tra lingua e cultura costringe il traduttore a conoscere in profondità non solo i due codici linguistici che è intento a decifrare e riformulare, ma anche quelle conoscenze e abitudini condivise che fanno parte della cultura di un paese o di una certa regione. Il traduttore, perciò non è solo un esperto linguistico, ma piuttosto un mediatore culturale, capace di mettere in contatto due persone o due comunità con aspettative e pregiudizi diversi (2).

1 KATAN, David (1997), L’importanza della cultura nella traduzione, p. 37, in ULRYCH, M. (a cura di), Tradurre. Un approccio multidisciplinare, UTET, Torino.

2 Cfr. MORINI, Massimiliano (2007), La Traduzione. Teorie. Strumenti. Pratiche, Sironi Editore, Milano, p. 94.

Intervista a Daniele Petruccioli

17 Gen

Quanto costa un traduttore?

http://senzaudio.it/quanto-costa-un-traduttore-di-daniele-petruccioli/

Finanziamenti per progetti di traduzione letteraria

7 Gen

Nell’ambito del programma Europa Creativa (2014-2020), si rinnova l’invito a formulare proposte per progetti di traduzione letteraria. L’invito è aperto agli operatori culturali che, alla scadenza fissata per la presentazione delle candidature, hanno una personalità giuridica da almeno 2 anni e sono in grado di dimostrare il loro stato di persona giuridica. Le persone fisiche non possono presentare la domanda di sovvenzione.

Il termine per la presentazione delle candidature è fissato a mercoledì 4 febbraio 2015.

Link utili: 

Buone Feste!

28 Dic

Un augurio sincero di buone feste a tutti!

Les deseo a todos felices fiestas y un próspero Año Nuevo!

Je vous souhaite des joyeuses fêtes de fin d’année et je vous donne rendez-vous en 2015!

Desejo a todo o mundo felizes festas e um próspero ano novo!

Felices Fiestas

Diario Nordico

La Svezia, i suoi Costumi, le sue Tradizioni

parallel texts: words reflected

Italian to English translations

Online Learning Insights

A place for learning about online education

Oh God, My Wife Is German.

The Misadventures of an American Expat and His Wife in Germany

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

And go for a trip!

Interculturality, how I see it

EcocentricaMente

idee per una vita sostenibile

Nick Bradbury

I develop Android apps. In a previous life I created HomeSite, TopStyle and FeedDemon for Windows.

Longreads

The best longform stories on the web

Modern British Studies Birmingham

Interdisciplinary research and public events on nineteenth and twentieth century Britain at the University of Birmingham