Archivio | Opportunità RSS feed for this section

Finanziamenti per progetti di traduzione letteraria

7 Gen

Nell’ambito del programma Europa Creativa (2014-2020), si rinnova l’invito a formulare proposte per progetti di traduzione letteraria. L’invito è aperto agli operatori culturali che, alla scadenza fissata per la presentazione delle candidature, hanno una personalità giuridica da almeno 2 anni e sono in grado di dimostrare il loro stato di persona giuridica. Le persone fisiche non possono presentare la domanda di sovvenzione.

Il termine per la presentazione delle candidature è fissato a mercoledì 4 febbraio 2015.

Link utili: 

Lo sportello di orientamento per traduttori

8 Set

A partire da ottobre riaprirà lo Sportello di orientamento alla professione di traduttore letterario presso la Casa delle Traduzioni di Roma.

Gli incontri si terranno il venerdì dalle ore 11:00 alle 13:00 secondo il seguente calendario:
3 ottobre, 7 novembre, 5 dicembre 2014 e 9 gennaio 2015.

Lo sportello ha lo scopo di offrire a studenti di traduzione e aspiranti traduttori una panoramica sugli aspetti principali della professione di traduttore letterario. Sarà un punto di riferimento regolare, in grado di fornire, per quanto possibile, una consulenza personalizzata in base alle esigenze specifiche di ciascun richiedente.

L’iscrizione è riservata ai possessori della Bibliocard

Casa delle traduzioni
Email: casadelletraduzioni@bibliotechediroma.it
http://comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode=casa_traduzioni.wp

Siete mai stati alla Casa delle Traduzioni?

15 Gen

CasadelleTraduzioniRomaLa Casa delle Traduzioni di Roma è è un centro di documentazione e consultazione specializzata interamente dedicato alla traduzione, nato nel giugno del 2011 con l’obiettivo di valorizzare il ruolo del traduttore e di promuovere la diffusione della lingua e della letteratura italiana nel mondo. I suoi spazi sono messi a disposizione di traduttori, ricercatori, professionisti dell’editoria e a chiunque sia interessato al mondo della traduzione. Dispone di una biblioteca specializzata sulla traduzione intitolata a Armando Patti, fornita di dizionari bilingui e monolingui, enciclopedie, saggi e manuali di traduzione in libera consultazione e disponibili al prestito. Accoglie inoltre un fondo di libri tradotti della scrittrice Elsa Morante donati da Carlo Cecchi; una mostra permanente di foto di scrittori italiani del fotografo Rino Bianchi; le traduzioni degli editori Europa Editions e Voland che hanno deciso di “adottare” la nuova biblioteca donando i loro libri.

La Casa delle Traduzioni dispone di una struttura ricettiva extralberghiera riservata a traduttori letterari provenienti da tutto il mondo dando loro l’opportunità di immergersi nella cultura italiana. A partire da Marzo 2014, in via del tutto sperimentale, saranno accetate le candidature, oltre che dei traduttori stranieri anche dei traduttori italiani.

Inoltre, durante l’anno organizza un ampio e variegato programma di formazione permanente e di attività culturali rivolte agli specialisti e al pubblico esterno. A partire da domani fino alla fine di gennaio sono in programma i seguenti eventi:

Giovedì 16 gennaio 2014 ore 17:30-19
Andrea Angiolino e Beatrice Parisi
Le parole in gioco
Giochi e giocattoli sono presenti in tutte le culture, con mille nomi e mille varianti locali. Ma se certi bambini genovesi giocano a pampano (detto anche campana, o settimana, o mondo…) esattamente come certi bambini russi di cui racconta Rodari nei suoi libri, non è detto che quelli del quartiere accanto usino le stesse regole e chiamino nello stesso modo questo passatempo. Che per Julio Cortázar diventa gioco letterario e titolo del suo libro più noto. Affronteremo quindi il tema di come i giochi si trasformino nel tempo e nello spazio e di come il traduttore possa renderne appropriatamente nomi e terminologia. Non solo per tradurre regolamenti di gioco, ma anche per rendere al meglio le numerose citazioni ludiche in opere letterarie e di saggistica. In un labirinto di scacchiere e tabelloni, segnalini e pedine, tessere e gettoni, dadi poliedrici e carte non collezionabili.

Martedì 21 gennaio 2014 ore 17-18:30
Giovanni Cappiello
Le indecifrabili notizie. Un’esperienza di ascolto alla ricerca del significato della musica
Ma è proprio vero che la musica, come diceva Eduard Hanslick «consiste di una serie di suoni e di forme sonore, che non hanno altro contenuto che se stesse»? È davvero impossibile che un’opera musicale possa – almeno in qualche caso – comunicare un messaggio, indicarci un significato preciso, mostrarci un contenuto? La domanda è complessa e, se pure ha una risposta, non l’ha ancora trovata. In ogni caso è possibile tentare un esperimento cercando di ipotizzare ciò che un brano ci vuole dire senza utilizzare altro ausilio che le nostre capacità percettive. Sarà un’esperienza dove l’ascolto assumerà le caratteristiche del gioco di società; dopo aver ascoltato il brano (una breve opera orchestrale) ne tenteremo un’analisi “collettiva” cercando di evidenziarne le caratteristiche salienti per capire se da esse sia possibile pervenire a un significato condiviso e intuirne il titolo. Strumenti multimediali ci permetteranno di confrontare varie sezioni del brano, di accostare alcuni passaggi per rilevarne differenze e similitudini fino a cercare di svelare le “indecifrabili” notizie che la musica tenta di raccontarci.

Giovedì 23 gennaio ore 17:30-19
¡Eres un cielo!
Presentazione del Dizionario spagnolo-italiano di frasi idiomatiche, colloquiali e gergali di Secundí Sañé e Giovanna Schepisi, Zanichelli 2013. Beatrice Parisi dialoga con gli autori.
Se possiamo intuire il significato della frase a cielo abierto, non altrettanto possiamo dire per clamar al cielo, e se qualcuno ci dice ¡eres un cielo! oppure che calzas muchos puntos, dobbiamo offenderci o sentirci lusingati? La risposta è nello Spagnolo idiomatico, che registra oltre ventiseimila combinazioni di parole che insieme hanno assunto significati spesso molto distanti da quelli d’origine. Le traduzioni sono espressioni italiane equivalenti e di pari registro, che privilegiano la corrispondenza dei livelli d’uso rispetto all’equivalenza formale. Lo Spagnolo idiomatico si propone come un dizionario specialistico, a complemento dei dizionari bilingui tradizionali, ed è destinato soprattutto ai traduttori, ma anche a tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza e l’uso della lingua spagnola viva.

Martedì 28 gennaio ore 17:30-19 (in occasione del Giorno della Memoria)
Fuori c’è l’aurora boreale a cura di Maria Valeria D’Avino
Ruth Maier era una profuga ebrea austriaca. Nata a Vienna nel 1920, emigrata in Norvegia nel 1939 e morta ad Auschwitz nel 1942. La sua esistenza è documentata nei diari conservati dalla sua amica norvegese, la poetessa Gunvor Hofmo, ma venuti alla luce sessantacinque anni più tardi, dopo la morte di lei. Pubblicati in Norvegia nel 2007, i diari hanno destato un interesse immenso, sia per la qualità narrativa, sia per il valore unico di testimonianza sulla sorte degli ebrei in Norvegia durante la seconda Guerra Mondiale. La lettura dei diari è un appassionante incontro narrativo con una ragazza dai molti talenti artistici, curiosa e innamorata della vita. Un importante quotidiano norvegese ha definito il libro “un’autobiografia ipermoderna”. I diari di Ruth Maier sono tradotti nelle principali lingue europee. In Italia sono stati pubblicati dalla casa editrice Salani con la traduzione di Maria Valeria D’Avino, che racconterà la storia del libro e della traduzione.

È possibile usufruire dei servizi di base richiedendo la BiblioPass, la tessera di iscrizione gratuita che vi dà la possibilità di accedere al catalogo; al prestito di documenti; alla sala lettura e studio; di partecipare ad attività culturali e di promozione della lettura (presentazioni di libri); e con solo 5 euro in più all’anno è possibile richiedere la Bibliocard che vi dà diritto oltre a tutti i servizi online offerti dalla Casa anche a numerose agevolazioni per iniziative culturali in città.

La Casa delle Traduzioni si trova in via degli Avignonesi 32, a Roma, in pieno centro storico.
Sito web: http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode=casa_traduzioni.wp

Vedi anche: Una casa per i traduttori, a Roma (tratto da Rivista Tradurre)

Concorso EPSO per traduttori italiani

11 Lug

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni al concorso indetto dall’European Personnel Selection Office della Commissione Europea rivolto quest’anno anche a traduttori italiani.
Per ulteriori info sulle modalità e procedure di adesione:

http://blogs.ec.europa.eu/eu-careers.info/2013/07/11/translators-for-danish-dutch-english-french-italian-maltese-and-slovene-open-for-applications/
http://europa.eu/epso/apply/jobs/perm/2013/translators/index_en.htm
https://www.facebook.com/translatingforeurope

In bocca al lupo a tutti i partecipanti!

 

Diario Nordico

La Svezia, i suoi Costumi, le sue Tradizioni

parallel texts: words reflected

Italian to English translations

Online Learning Insights

A place for learning about online education

Oh God, My Wife Is German.

The Misadventures of an American Expat and His Wife in Germany

Habla italiano

¡Es fácil, es divertido, es gratis!

And go for a trip!

Interculturality, how I see it

EcocentricaMente

idee per una vita sostenibile

Nick Bradbury

I develop Android apps. In a previous life I created HomeSite, TopStyle and FeedDemon for Windows.

Longreads

The best longform stories on the web

Modern British Studies Birmingham

Interdisciplinary research and public events on nineteenth and twentieth century Britain at the University of Birmingham